Cassino ospita il raduno CRA Lazio Eccellenza/Promozione

A distanza di ben 26 anni, i vertici del mondo arbitrale della Regione Lazio tornano a Cassino per “scaldare i motori” in vista dell’imminente inizio di stagione del calcio regionale, svolgendo il consueto raduno pre-campionato in una tre giorni di full immersion dal 28 al 30 agosto presso il quartier generale Hotel Ristorante “Al Boschetto” all’ombra dell’Abbazia di Montecassino. A fare gli onori di casa il Presidente della Sezione “Alfredo Fedeli” di Cassino Elvio Picano, decano dei presidenti di Sezione della Regione Lazio, che ha rivolto il suo affettuoso saluto di benvenuto ai ragazzi e alla Commissione, seguito a ruota dal Presidente del CRA Lazio Luca Palanca il quale, dopo aver espresso il suo sentito ringraziamento al Presidente Picano per la gentile ospitalità, ha dato il là all’inizio dei lavori presentando la sua “squadra”, in particolare le “new entry”, focalizzando l’attenzione sui comportamenti da osservare in campo e fuori. Il menu del “dopocena” è stato ricco di disposizioni tecniche impartite dal vicepresidente Giulio Dobosz e da Daniele Martinelli, rispettivamente Assistente CAN A e Arbitro CAN B sino al termine della passata stagione sportiva.

Nella mattinata del secondo giorno il quartier generale si è trasferito in blocco presso il Centro Sportivo dello Stabilimento FCA di Piedimonte San Germano, storica sede del polo di allenamento degli Arbitri della Sezione di Cassino, per svolgere i canonici test atletici preceduti dalle misurazioni di altezza, peso e vista. Un ringraziamento speciale va al dott. Spaziani Testa Luciano responsabile del Centro Sportivo e da sempre vicino alla nostra Sezione. Sul medesimo terreno di gioco, teatro dei test atletici, si è poi svolta una lezione tattica “sul campo” inerente lo spostamento e situazioni di gioco in cui ottimizzare la collaborazione fra Arbitro e Assistenti. Nel pomeriggio protagonista assoluto del raduno è stato il Settore Tecnico, rappresentato da Riccardo Camiciottoli di Firenze e Mauro Gabbrielli di Oristano che hanno in primis illustrato ai ragazzi la Circolare n.1 di questa stagione, per poi proseguire con l’effettuazione dei quiz tecnici (da questa stagione nella nuova formula di tre opzioni di risposta) e la visione e discussione di alcuni filmati inerenti situazioni di fuorigioco e di DOGSO. Prima di cena si è avuto un gustoso “aperitivo” con la graditissima visita di Valerio Marini della Sezione di Roma1, Arbitro in forza alla CAN B, il quale con varie slide ha “catechizzato” i ragazzi con un efficace discorso motivazionale, in particolare sulla tenacia nell’allenamento e nello studio continuo del Regolamento e delle situazioni di gioco, traendo spunto da frasi di importanti campioni dello Sport di varie discipline. Punto centrale dell’intero discorso di Valerio sono state le parole con cui il compianto Stefano Farina definisce l’arbitraggio “sacrificio e sofferenza”.

L’ultimo giorno di raduno è stato denso di ospiti e di sorprese. In mattinata la visione di filmati tecnici è stata interrotta dall’arrivo del vulcanico Umberto Carbonari della Sezione di Viterbo, componente del Comitato Nazionale dell’AIA, che con il suo trascinante entusiasmo, denso della grande passione che da sempre lo contraddistingue, ha arringato le giovani promesse arbitrali del Lazio. A seguire l’intervento del Presidente del Comitato Regionale Lazio della FIGC, Melchiorre Zarelli, che ha ringraziato per l’impegno e la professionalità profuse dagli Arbitri nel corso della passata stagione, seguito dal Segretario del CR Lazio e dal Giudice Sportivo Ernesto Milia, i quali hanno focalizzato l’attenzione rispettivamente sulle procedure di identificazione dei calciatori e sulla compilazione del referto di gara. L’ultimo intervento si è avuto nella sala ristorante proprio a ridosso del pranzo da parte del Sindaco della Città di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, il quale oltre ad aver augurato ai migliori auspici per un ottima stagione ha ricordato i suoi trascorsi da Arbitro della Sezione di Cassino, esperienza per lui di fondamentale importanza sia per l’attività professionale sia soprattutto per l’incarico amministrativo in cui è attualmente impegnato.
Gradite sorprese per i ragazzi sono state quelle di Riccardo Tozzi, ex vicepresidente CRA ed ora in forza in seno alla Commissione CAN D, e di Marco Sacco, ex OT responsabile della Prima Categoria, commosso dal calore con cui è stato accolto dai ragazzi, la maggioranza di essi cresciuti negli ultimi anni sotto la sua diretta gestione.

A chiudere i lavori del raduno è stato il Comandante in Capo Luca Palanca, il quale con un discorso dai toni un po’ più leggeri e con un tocco di ilarità che non ha affatto guastato ha focalizzato l’attenzione sul ruolo di “capoterna” dell’Arbitro. Il raduno si è infine concluso con un breve discorso di “in bocca al lupo” da parte di ciascun componente della Commissione e con il saluto ai componenti del Settore Tecnico e a Maurizio Gialluisi, Componente del Comitato Nazionale dell’AIA che ha impreziosito, nel vero senso del termine, la tre giorni cassinate del raduno pre-campionato del CRA Lazio.

Per la nostra Sezione gli arbitri che hanno partecipato al raduno sono stati: Giovanni Di Palma (organico di Eccellenza), Andrea Musumeci (organico di Promozione) e Cristian Di Vetta scelto per partecipare al progetto UEFA “Mentro e Talent”.

A cura di : Domenico Persechino e Domenico Franchitto