Quarantennale festa

1546394 10152432190426296 7615802528244498823 nGrande successo hanno riscosso i festeggiamenti per il 40° anniversario dalla fondazione della Sezione Arbitri “Alfredo fedeli” di Cassino tenutasi lo scorso venerdì 5 dicembre presso la presso la splendida Sala degli Abati del Palagio Badiale di Cassino stracolma di intervenuti. Numerosissime sono state le autorità sportive e non presenti tra cui il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, del suo Vice Narciso Pisacreta, del Componente del Comitato Nazionale dell’AIA Umberto Carbonari, del Presidente del Comitato Regionale Arbitri Luca Palanca, del vice sindaco della città di Cassino Mario Costa e dei consiglieri regionali Mario Abbruzzese e Marino Fardelli. La cerimonia ha avuto inizio con un breve cenno sulla storia della fondazione della locale Sezione arbitri nel 1974 dall’allora giovane arbitro Alfredo Fedeli. Al termine ha preso la parola il Presidente Elvio Picano per un breve saluto di benvenuto a tutti gli intervenuti. Terminato l’intervento è stato proiettato un filmato realizzato dall’associato Giovanni Pietroluongo e altri colleghi che ha tracciato visivamente i primi quaranta anni della locale associazione. Successivamente ci sono stati gli interventi del vice sindaco Mario Costa, dei consiglieri regionali Mario Abbruzzese e Marino Fardelli, del Presidente del CRA Lazio Luca Palanca ed in conclusione quello del Presidente Nazionale dell’AIA Marcello Nicchi. Questi nella sua relazione ci ha tenuto a sottolineare come “la Sezione di Cassino con i suo quaranta anni di vita ha contribuito a scrivere i centotre anni dell’AIA e ciò è scritto nei fatti” e come “in un paese devastato e in una società in affanno e in pericolo l’AIA vuole contribuire ad eliminare alcuni di questi pericoli divenendo punto di riferimento per i giovani”. In conclusione del suo intervento Nicchi ha ribadito con forza che “l’AIA ha riconquistato l’autonomia tecnica che difendiamo e i dirigenti del domani dovranno difendere” e ha detto di “ringraziare la Sezione di Cassino e tutte le Sezioni del Lazio intervenute per il contributo che danno alla cultura e alla formazione dei giovani”. Terminata la fase degli interventi si è passati alla consegna dei riconoscimenti e delle premiazioni. Il Presidente Picano ha consegnato nicchipersonalmente un ricordo al Presidente Nicchi (una straordinaria statuetta raffigurante San Benedetto), al Vice Presidente Narciso Pisacreta, al Componente del Comitato Nazionale Umberto Carbonari e ai Presidenti di Sezione del Lazio intervenuti. Una medaglia ricordo invece Nicchi ha consegnato agli associati che hanno maturato 40 anni e oltre nell’Associazione e precisamente a Eleuterio Pescosolido, Pietro De Santis, Annino Salvucci, Pietro Forlini, Renato Scuro, Francesco Capraro, Elvio Picano, Antonio D’Arpino e Davide Troiano. Terminati i riconoscimenti si è passati alle premiazioni. I primi ad essere omaggiati sono stati Giuseppe Fiore, Carmine Tudino e Alessandra Mattia per essersi distinti nella stagione sportiva 2013/2014 nella direzione di gare dell’Organo Tecnico Sezionale, Dario Frattaroli distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 nella direzione di gare nell’OTS con la promozione all’Organo Tecnico Regionale, Vincenzo Aceto distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 nella direzione di gare della Lega Nazionale Dilettanti e Fausto Mastromattei stessa motivazione nel 2012/2013, agli osservatori Pietro De Santis distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 per impegno e professionalità e Giovanni Pietroluongo stessa motivazione nel 2012/2013, l’assistente arbitrale Claudio Abbatecola distintosi per passione e professionalità nel ruolo di assistente nell’OTR, all’arbitro di calcio a 5 Antonio di Biasio pres sezdistintosi nel corso degli anni per l’attaccamento all’Associazione e per l’impegno e le capacità dimostrate nella direzione di gare del calcio a 5 a livello regionale, Francesco Grossi distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 con l’esordio nel campionato di Prima Categoria, Gianmarco Merolli distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 con l’esordio nel campionato di Eccellenza, Domenico Franchitto distintosi nella stagione sportiva 2012/2013 con la promozione alla Commissione Arbitri Nazionale Dilettanti, Antonio Notarangelo distintosi nella stagione sportiva 2013/2014 con la promozione alla Commissione Arbitri Interregionale. Sono stati poi assegnati tre premi speciali ad Alessio Apruzzese distintosi per la disponibilità e sensibilità verso i colleghi in difficoltà, ad Alessandro Corrente quale segretario sezionale per la professionalità, disponibilità e serietà mostrata negli anni e infine ad Aristide Capraro per l’idea, l’impegno, la determinazione e la passione espressa nell’istituire il nuovo Polo di Allenamento.renato4 Il clou della serata è stata la consegna congiunta del Presidente Nicchi e del Vice Sindaco di Cassino del Premio Città di Cassino giunto alla sua quinta edizione a Renato Scuro particolarmente distintosi per meriti tecnici ed umani nel corso della sua appartenenza alla Sezione di Cassino e sempre al servizio dei giovani arbitri. Questi in un suo breve saluto, visibilmente commosso, ha voluto ringraziare tutti per la stima e l’apprezzamento mostrati nei suoi confronti. Al termine tutti gli intervenuti si sono ritrovati presso una nota struttura alberghiera di Cassino per una serata conviviale che quest’anno ha coinciso con l’ormai tradizionale “Natale Insieme” con il quale gli arbitri cassinati si ritrovano assieme alle proprie famiglie in prossimità delle Festività Natalizie e di Fine Anno.

 


La Redazione Sezionale